Testimonianze


 

18.11.2019

Renault Trucks K 520 - Isole Reunion - ST2D

Sulle Isole Reunion, il Renault Trucks K 520 trasporta materiali da costruzione ai cantieri, su percorsi resi impervi dalla pioggia diretti verso luoghi difficili da raggiungere.

  • ST2D

    FONDAZIONE: 1998

    ATTIVITÀ: trasporto di materiali per cantiere

    ADDETTI: 3

    FLOTTA: 3 veicoli, compreso un Renault Trucks K 520

Posta nell’arcipelago Mascarene, nell’Oceano Indiano, a circa 700 chilometri ad est del Madagascar e a 10mila dalla Francia, Reunion è un’isola vulcanica che si estende su 2.500 chilometri quadrati. Gli alti rilievi e le difficili condizioni climatiche hanno creato un panorama aspro, soggetto ad elevati rischi – come erosioni, movimenti del terreno e alluvioni – ma che nello stesso tempo offre un ricco, unico ed eccezionale patrimonio naturale.

€ 1,66
miliardi di euro
il costo per la costruzione di due strade costiere che corrono su viadotti, collegando la capitale Saint-Denis con Le Port, situata nella regione nord-occidentale dell’isola.
L’opera viene realizzata da Bouygues, Vinci ed Eiffage.

SVILUPPO URBANO SULLA COSTA

Con una densità di 330 abitanti per chilometro quadrato, questo possedimento francese d’oltremare ha la terza più elevata densità di popolazione del Paese. Concentrata nella fascia costiera, la popolazione di 480mila abitanti deve poter vivere e muoversi facilmente. Per soddisfare queste necessità, stanno sorgendo sempre più edifici. La principale opera in fase di costruzione è gestita da Bouygues, Eiffage e de Vinci: prevede una strada costiera realizzata su pilastri tra Saint-Denis e Le Port, posta nella parte nord-occidentale dell’isola, che sostituirà l’attuale arteria, soggetta a frane e regolarmente intasata dal traffico.

TRASPORTARE MATERIALE DA COSTRUZIONE CON IL RENAULT TRUCKS K

Max Damour, un padroncino di 45 anni, lavora per il cantiere della de Vinci, ma anche per altri costruttori locali. È uno dei fondatori e dei dirigenti, insieme a suo fratello, dell’impresa familiare ST2D. Dall’avvio dell’attività, avvenuto nel 1998, Max trasporta tutti i tipi di materiali per costruzione (pannelli, componenti di casseforme, travi) consegnandoli in diversi cantieri per opere pubbliche. “In tutto, abbiamo tre camion e due autisti: un dipendente ed io. Siamo sempre stati fedeli ai modelli di Renault Trucks”, egli spiega. L’ultimo acquisto è un Renault Trucks K 520, ricevuto nel luglio 2014 per sostituire un Renault Kerax, che Max ha guidato per oltre dieci anni.

ECCELLENTE MANOVRABILITÀECCELLENTE MANOVRABILITÀ

“Il K 520 è l’attrazione del momento. Molte persone dell’isola sono impressionate e lo hanno soprannominato Transformer, citando il film dove le autovetture si mutano in robot”, afferma Max. Questo nuovo camion da 32 tonnellate di massa complessiva, equipaggiato con pianale e gru, porta notevoli miglioramenti operativi, consentendo di operare nei terreni aspri, pietrosi, accidentati e spesso inondati che s’incontrano nell’Isola Reunion. Max innanzitutto apprezza la robustezza delle sospensioni meccaniche e del telaio: “è molto più elastico degli altri due camion delle altre marche”, sentenzia. Il veicolo è anche molto maneggevole, nonostante la sua considerevole lunghezza di 10,5 metri. “Ci permette di affrontare comodamente i terreni più difficili, perché il serbatoio del carburante è in posizione molto elevata e le sospensioni sono ottime. Il suo raggio di sterzata è molto buono. Il K 520 è molto più semplice da manovrare rispetto ad un altro nostro camion, che è due metri più corto. E non è neppure difficile percorrere la ripida discesa che porta a casa mia, nella parte settentrionale dell’isola”, afferma entusiasta.

POTENZA EXTRA PER USCIRE DALLE SITUAZIONI DIFFICILI

Anche il motore distingue il K 520 dagli altri modelli. Il DTI 13 risponde molto bene alle pendenze e fornisce un ottima ripresa. Attivando la funzione off-road, il motore offre una potenza supplementare per affrontare eventuali impantanamenti. Secondo Max Damour, questa funzione consente di spingere carichi pesanti aumentando gradualmente il regime del motore, evitando lo slittamento delle ruote posteriori.

DUE DOMANDE PER...

Max Damour, autista del Renault Trucks K e cofondatore di ST2D.

Si sente sicuro a bordo del suo Renault Trucks K?

Max Damour — Sì, il veicolo offre un’elevata sensazione di sicurezza e la sua ottima tenuta di strada mi ha subito convinto. Inoltre, non colgo la differenza tra guidare a vuoto e a pieno carico. L’attivazione automatica delle luci all’ingresso delle gallerie o al calare della sera contribuisce alla sensazione di sicurezza. Inoltre, il freno di parcheggio è semplice da attivare e viene automaticamente rilasciato quando s’innesta la marcia.

Come giudica la comodità del veicolo?

M. D. — Renault Trucks ha costruito questo camion pensando all’autista e si capisce dall’ergonomia della cabina. I diversi pulsanti sono raggruppati e semplici da raggiungere. L’abitacolo con il lettino è spazioso e profondo e la visibilità è eccellente, grazie all’elevata altezza della cabina. Riguardo al motore, il DTI 13 da 520 CV è molto silenzioso, sia nella marcia, sia usando la gru. Ciò rende la guida più semplice e meno faticosa. La comodità di guida è migliorata anche grazie al regolatore e limitatore di velocità. Insomma, sembra proprio di guidare un’automobile!